LE MIE ESPERIENZE
UNA FORMAZIONE PER IL BALLERINO IDEALE
                                 
  
Il mio scopo è sia quello di incontrare giovani danzatori che abbiano voglia di ampliare le loro capacità tecniche ed espressive, ma anche quello di dare la possibilità a chi ha passione e voglia, di conoscere da vicino una danza contemporanea di altissimo livello. Penso di avere imparato molto dai Grandi Maestri che ho avuto la fortuna di incontrare durante i miei 30 anni di carriera, ma sopratutto da Mats Ek.

Non ballo più perchè non ne sento più la necessità, sento invece il bisogno di restituire tutto quello che la danza mi ha dato e di trasmetterlo ai giovani. Il modo migliore per farlo secondo me è quello di incontrarli e parlare loro delle mie esperienze.

L' aver studiato danza classica con grandi Maestri formatisi con metodi diversi e ballato coreografie di coreografi contemporanei di altissimo livello, mi ha portato a capire che uno studio appropriato della danza classica, può prepara il corpo a muoversi liberamente pur mantenendo il controllo e la potenzialità. Lo scopo è di avvicinare i “classici” alla danza contemporanea e viceversa. Perchè secondo me, non c'è l'uno senza l'altro. Il passaggio dovrebbe avvenire in maniera naturale così come lo è stato per me. Uno studio della danza classica basato sulla coordinazione delle braccia portate dalla schiena è un elemento importante per la formazione del ballerino ideale, con un' ottima tecnica classica e un movimento contemporaneo fluido e coordinato.

Aver lavorato per 25 anni con Mats Ek ha influito molto sul mio modo di pensare e fare le cose. Cerco di portare avanti le sue idee e il suo stile, che oltre ad essere molto particolare dà anche al ballerino la possiblità di interpretare un ruolo,  grande o piccolo che sia. Mi piace lavorare su piccole sequenze tratte dai suoi balletti più celebri, dando l'opportunità ai ragazzi di provare sul proprio corpo, il piacere nell’eseguire i suoi movimenti, di trovare l' emozione e la sensibilità, che ognuno di noi possiede.

 

                                       

pompea.santoro@gmail.com